robba

robba

dicembre 16, 2004

by catherine rüttimann
nel caso, investire il lupo cattivo. l'ultimo stratagemma per lo shopping leggero. comprare, comprare, comprare. e, contemporaneamente, liberarsi dei sensi di colpa. in breve. una città collinare, una giornata fredda, una carta di credito, un lucchetto, una bicicletta. essenziale: per la bicicletta niente portapacchi. scegliere una giacca di tweed e un'ora nel mezzo del mattino. uscire dal portone salutando con cortesia il portiere. pedalare verso il centro. ammirare una vill'ada nuda e ingioiellata. impennare lungo il pincio e scivolare per trinità dei monti. imbucarsi nel primo negozio di abbigliamento biologico. fissare il lucchetto. chiedere di provare, tenendoli delicatamente con lunghe dita dipinte col doppio bianco chanel, deliziosi golfini in alpaca e seta. chiacchierare del tempo con la commessa. chiedere di incartare i capi singolarmente. infilare i sacchetti di carta nel manubrio della bicicletta, togliere il lucchetto e ripartire con qualche difficoltà. esplorare le stradine pedonali. prendere al volo l'ultimo dolcevita di cotone. sfidare la sorte con alcuni cachemire dal prezzo sospetto. se possibile, inforcare ancora la bicicletta. fiondarsi alla galleria colonna. riflettere con calma su regali di natale non ingombranti. con il naso all'insù, entrare persino da feltrinelli. scegliere un disco di musica classica dalla copertina. completare l'opera del proprio scrittore del mese, con i due libri mancanti. rimediare una scorta di regali universali, indicati per tutti e per nessuno. l'ultima copia di come curarsi con gli alimenti, il vini d'italia duemilacinque, l'elegia di paolo conte, la colonna sonora di indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto. avviarsi frettolosamente alla cassa. accomodarsi ad una barca per il té delle cinque. osservare il numero di pacchetti e interrogarsi sulle probabilità di ritorno. sfogliare distrattamente professione: modella. trovare una soluzione. perlustrare la galleria in cerca di uno zaino senza scritte. rintracciarlo in un negozio sottovalutato. scartare golfini e regali e ripiegarli all'interno. conservare gli scontrini. affrontare la salita verso casa senza complessi. passare al rapporto più lungo. fidarsi delle proprie gambe. addentrarsi nell'oscurità di villa borghese, cercando di non perdersi. nel caso, investire il lupo cattivo.

robba 14:01
Powered by Blogger