robba

robba

luglio 06, 2004

ritratto di una semiredazione nei seitrentunesimi di luglio. gonzo, pettinatura rasa al suolo, corporatura da lottatore grecoromano, polo pantaloni calzini e mutande blu, orologio rubato al polso, puma da pilota ai piedi, afflitto da turbe surrealradicali, subito dichiarate inassicurabili dall'inail, lavora ad un dossier sull'anticlericalismo che avrebbe dovuto essere pubblicato entro e non oltre il diciotto febbraio. matilda, occhiali e pettinatura alla casati stampa, scollatura elicoidale, pantaloni bianchi e adidas antelope, rapporto conflittuale con la città di roma che definisce una foresta di bradipi, eppure tormentata dall'incubo di dovere abbandonare i parioli, attualmente ferma davanti ad alcuni dilemmi: andare dal parrucchiere o lasciar perdere, comprare hollywood e io non sono jackson pollock o lasciar perdere, vivere o lasciar perdere, tornare a prendere quei sandali di fausto santini o lasciar perdere, ufficialmente lavora ad un approfondimento ma preferisce non parlarne. jim, pettinatura da calciatore greco, corporatura e carnagione di un liceale impegnato negli esami di maturità, polo con la bandiera americana, occhiali griffati e pantaloni al ginocchio, calzino di spugna e scarpe da tennis, tormentato da bollenti telefonate che lo distraggono dalle previsioni del calcio mercato, lavora ad un blog sulle armi di attrazione di massa che considera la sua nemesi ufficiale. ritratto di una semiredazione nei seitrentunesimi di luglio.
cit. i'm not jackson pollock, hollywood, la semiredazione, l'anticlericalismo, le adidas antelope, le armi di attrazione di massa


robba 14:54
Powered by Blogger