robba

robba

maggio 27, 2004

un baffo d'acciaio agganciato ai denti. appuntamento nella basilica di massenzio per ascoltare jonathan franzen. lui è alto, quarantacinque anni ben portati. potenzialmente atletico, come dice roberto, il classico tennista della domenica, dico io. molti capelli, doppi e castani, sparati in diverse direzioni sulla fronte. il naso aperto, le labbra carnose e un po' distanti. la barba di tre giorni fa. nel complesso un bell'orso bruno con gli occhiali dalla montatura nera. come tutti gli americani del midwest nati prima degli anni settanta, e come molti italiani nati dopo, deve avere lottato a lungo con l'apparecchio dentale. lo rivela quasi subito, ironizzando sul piccolo microfono che parte dall'orecchio e gli attraversa una guancia. il piccolo franzen portava un apparecchio composto da un baffo d'acciaio agganciato ai denti e fissato dietro la nuca con un elastico colorato. doveva avere un problema diffuso: l'arcata superiore non in classe con quella inferiore. probabilmente più avanzata, ma non potrei giurarci: la distanza dal palco è notevole, e non ho gli occhiali. stasera indossa un completo scuro, un'ottima stoffa di un blu estivo. le spalle della giacca sono un po' cascanti, all'americana. ha una cravatta sottile ed una camicia bianca. è timido, più volte tenta di rompere il ghiaccio strofinandosi le mani ed ammettendo che «fa freschetto». ma anche il pubblico è un po' gelido. alcuni posti si svuotano prima del tempo. sarà perché non parla di politica, confermando la fama di scrittore terzista. galatea ranzi recita le correzioni come casa di bambola. lui legge una catena di racconti di coppia, indugia sulle onomatopee. sassofono e contrabbasso suonano l'intervallo. sul finale mi distraggo. cerco di immaginare la vita di un uomo che gira il mondo per leggere le pagine che ha scritto. osservo gli archi della basilica, ascolto il rumore degli autobus che passano oltre. ritrovo i personaggi. mi domando chi tra lo scrittore e il lettore conosca meglio l'altro.
cit. le correzioni, roberto, un personaggio, cuffia per trazione extraorale


robba 13:53
Powered by Blogger