robba

robba

maggio 28, 2004

fuorilegge come tutti gli altri. alcune novità. prima multa della mia vita, sosta in zona pedonale, ieri pomeriggio. dovevo comprare dei detersivi per floriana ed invece sono passata da loco. il risultato sono due paia di sandali strepitosi, nemmeno cari, che anestetizzano la delusione per la multa. ma non l'umiliazione: ora sono fuorilegge come tutti gli altri. il filosofo invece ha avuto una medaglia al merito. ieri sera mi ha invitato fuori per l'aperitivo, per festeggiare. siamo andati al giovedì della longa, da ivano. sensibile entusiasmo della longa per il mio primo contratto. più tardi cena al sanatorio. noto che i tavoli si moltiplicano, ma il servizio resta celere. il filosofo è stupefatto dalla enorme quantità di portate che le altre coppie riescono ad ordinare. floride trentenni con le giacche bianche appoggiate sulle spalle, giapponesi trasandati e molto chic, spelacchiati funzionari dell'udc, algide impiegate dell'ambasciata americana. oggi invece breve mattinata di lavoro, la prima dopo la dipartita del mio compagno di banco, in attesa di una colazione con mio padre e mia madre. pare che i progressi per l'acquisto di una casa romana siano cauti ma costanti. grosse speranze sono accampate sui prati. questo pomeriggio consegna della nuova automobile e trasferimento immediato in via posillipo. prevista una fermata intermedia al ristorante dei camionisti e, per domani, una puntata al cantiere per constatare il ritardo dei lavori per la barca. infine, un breve soggiorno fuori città. per fare il bagno al faro, per riavvolgere le idee, per ritirare la foglia di agave promessa.
cit. loco, il compagno di banco, il faro, l'agave


robba 13:04
Powered by Blogger