robba

robba

aprile 23, 2004

prima di una esplosione. sembra uno scherzo, ma niente affatto divertente. il clima è tornato quello marcio di sempre. il cielo è impastato, gli occhi pizzicano. stringo un fazzoletto ricamato e lacrimo alla finestra del mio ufficio. guardo in faccia questa giornata. qualcuno qui sotto ha parcheggiato un camion in seconda fila. gli impiegati del viminale lo circumnavigano come l'africa. nell'albergo di fronte una coppia tira le tende. un gruppo di persone si ferma davanti alla porchetta imbalsamata di una osteria. l'aria profuma di uovo sodo ed ammoniaca. suona come un gregge di serpenti. le gambe delle giapponesi formano curiose ellissi. sarà che ho la febbre, ma sembra il momento prima di una esplosione.

robba 14:29
Powered by Blogger