robba

robba

marzo 07, 2004

in mantella e motorino. mi alzo dal letto e cado in un pozzo. è un altro sabato di lavoro. ma forse sono i personaggi di forte movimento a deprimermi. sismologhe trentenni con l'acne e i capelli grigi e ventitreenni disadattati qualunquisti e quasi calvi non fanno per me. l'aria sbriciolata di boston nemmeno. tantomeno gli scrittori autolesionisti. comunque cerco di pensare ad altro. osservo i cieli mobili di damien rice recapitati a mano dal saggio miic. tengo lontano il bucato dalle nuvole color avorio. metto in borsa la colazione macrobiotica e uno svuotino. in mantella e motorino passo davanti ai tifosi scozzesi in kilt, per via veneto affollata di statuine di setter irlandesi e vigili con gli anfibi. occupo la giornata riascoltando vecchie rubriche economiche e pagando bollette online. poi vado a cena con colleghi e fidanzato, in uno dei miei posti preferiti. per prima cosa ordiniamo un rosso gravner. fuori comincia a piovere.

robba 14:59
Powered by Blogger