robba

robba

febbraio 12, 2004

sottofondo di muratori che addentano sfilatini. uno. ho un solo fidanzato, che ultimamente torna a casa tardi, spettinato ma contento. penso: avrà un'amante. me lo immagino su una scrivania con sfondo powerpoint intento a slacciare reggicalze ad una segretaria occhialuta. invece scopro che non prende più cinquantapiù, l'integratore per ultracinquantenni. il farmacista adesso gli ha consigliato multiup: vitamine, minerali e ginseng. con una confezione in regalo anche ginsana, alimento naturale a base di panax ginseng. due. mi chiama la sorella numero due. la sorella numero due sta mettendo su casa con il fidanzato numero quarantadue. un uomo delizioso e, soprattutto, non ancora ginsanizzato. bene, hanno comprato un telefono per la doccia. bellissimo: me lo descrive nei minimi particolari. un oggetto di design. prezzo: trecentotrenta euro. infine, con un sottofondo di muratori che addentano sfilatini, annuncia che sabato prossimo verrà a roma con fidanzato e fuoristrada. per altre spese minute. tre. ricevo un'e-mail dalla sorella numero tre. scrive che mia madre ha riscosso un incredibile successo tra le colleghe trentenni del corso di psicologia. ha raccontato di aver allattato la sorella numero tre fino a quattro anni e quattro mesi di età. cosa peraltro vera. mi chiedo soltanto quale sarà la reazione quando sapranno dei sei chilometri di corsa che percorre ogni mattina prima di recarsi a stupirle. quattro. ho quattro cose da fare prima di andare al lavoro. lavare i piatti. preparare uno svuotino. fare la spesa al canestro. andare a vedere una casa che mio padre, re di ginsana, ha o non ha intenzione di comprare. perché sia sempre più difficile: tutto entro mezzogiorno.

robba 11:30
Powered by Blogger