robba

robba

febbraio 24, 2004

attorcigliando l'indice sul filo. quando apro il cancello sono fradicia come in una canzone di battisti. piove a dirotto ed è buio pesto, ma è una pioggia primaverile. sull'aria è caduto un foulard. la malinconia la rende compatta e opaca. o forse sono io. nel pomeriggio è venuto a trovarci un vecchio collega che ora vive negli stati uniti. qualunque cosa facessimo sembrava sproporzionata. quando è andato via ho trovato una lisca di pesce sulla mia scivania. l'ho guardata per tutto il giorno, finché non è squillato il telefono. ho parlato attorcigliando l'indice sul filo. poi ho chiuso tutte le finestre. e sono andata a prendere il motorino. camminavo lentamente lungo il marciapiede. la pioggia formava rivoli di ricordi e pensieri.

robba 20:05
Powered by Blogger