robba

robba

gennaio 01, 2004

lo spumante nei bicchieri da martini. stanotte sono stata alle terme. appena entrata mi hanno mostrato una serie di vasche diverse. in tutte si agitavano migliaia di zanzare. ce ne erano anche di giganti, simili a vespe blu dalle dimensioni di un avambraccio. gli insetti mi terrorizzano. ho fatto un passo falso ed un'oca mi ha addentato una mano. anche un corvo, credo. ho tentato di liberarmi ed alla fine devo avercela fatta. la serata è cominciata nella trastevere deserta alle sei e mezza dell'ultimo giorno dell'anno. nell'unico baretto aperto. poi i preparativi della cena. l'arrivo di vanja con il fois gras, fegato grasso appartenuto all'anatroccolo primogenito dell'oca di cui parlavo su. subito dopo: l'entrata in profondo viola di alessia e del suo maggiordomo dé. c'erano lenticchie biologiche, ravioli, ricotte di capra e di bufala, prosecco (valdobbiadene), chianti (querciabella e un cellole), berlucchi per brindare. avrei tanto voluto servire lo spumante nei bicchieri da martini, come in nodo alla gola di hitchcook, ma la mia proposta è stata fermamente bocciata. a mezzanotte da piazzale delle muse hanno preso a sparare contro san bellarmino. abbiamo abbandonato l'abbaino. siamo finiti all'azzurro scipioni, alla dannata maratona cinematografica di agosti. mi sono sempre chiesta che genere di scoppiati la frequentasse. ieri ho potuto capire. quando siamo arrivati stavano proiettando frammenti di vite clandestine, una pellicola che dire poco festiva è poco. protagonisti, tra gli altri, bambini sul cui viso la natura si è davvero accanita. al momento di brindare per il capodanno a caracas, tipo alle due qui, il pubblico ha rimandato pandoro e champagne a washington. per il resto il centro era tappato ed il lungotevere aveva un pessimo fondo. impossibile muoversi. alessia ha detto che festeggiare il giorno dopo avrebbe avuto molto più senso. e probabilmente aveva ragione. saluti ed auguri a tutti i protagonisti del dj set dell'alpheus.

robba 14:59
Powered by Blogger