robba

robba

gennaio 16, 2004

la cipria di stephan marais. neanche chiudo gli occhi. il bollitore del té fischia, la vasca da bagno borbotta, il phon soffia sui vetri appannati. mentre io accendo tutte le colonne sonore di woody allen. floriana non la sento, ma so che sta attraversando il tetto attenta a non scivolare. fra un minuto entrerà e prenderà a stirare. sfilo un pensiero unico, i segnali di fumo bianco di una capanna nel quebec, quella di fronte, poi riavvolgo tutto. preparo un manichino sul letto. di golf pantaloni calze e bracciali. una crema idratante e la cipria di stephan marais. dico ciao floriana, non perderti nel riaccompagnare calze single. infilo il brodo di miso nel thermos. controllo che telefono ed occhiali siano nella mia borsa. poi la sciarpa, il cappotto. quindi esco. ma no, prima prendo la macchina e scatto: incredibile, un altro giorno grigio.

robba 14:10
Powered by Blogger