robba

robba

dicembre 11, 2003

check frankieboots.com
il capo pendulo su una lacrima acidula. giorni grigioperla e impalapabili come segnalibro. confezionati per infilare vecchi successi in un mangiadischi digitale. durante un bagno alla melissa, per poi indossare calze a righe e stivali da pescivendolo. avvolgersi in sciarpe d'angora e lana grossa, ornamento, negazione dell'ornamento. e confettura da spalmare su serate di pece. sotto il mio berretto, in una pizzeria nascosta dentro il carillion vaticano, mi imbatto nel vecchio tonino. come politico buona notte al secchio, eppure faccia amica. cena poco, in compagnia di una bella bachejev. leopoldo e la sua amica rita, imprigionati in una corteccia di fustagna, hanno il capo pendulo su una lacrima acidula.

robba 14:22
Powered by Blogger