robba

robba

settembre 01, 2003

www.lomohomes.com/pugsflyuna foresta tropicale tagliata all'italiana. stanotte ho sognato gaia. quella che scrive le stanze di gaia. insomma: ho sognato una persona che di fatto non conosco, è questo che voglio dire. quando mi sono svegliata, capovolta, con la testa sotto la finestra e i piedi sul cuscino, ed il sole che filtrava nella suoneria a gallo della sveglia siemens, ero parecchio inquietata. ero appena stata un paio di giorni a casa dell'affascinante fanciulla, una villa meravigliosa che sembrava realizzata da coppedé, avvolta tra le piante di una foresta tropicale tagliata all'italiana. ed avevo scoperto che la divideva con un redattore rosso di chioma che lavora con me, un tipo tormentato che nella vita reale io chiamo alboino. questa cosa m'aveva sconvolto. non potevo capacitarmi che entrambi m'avessero tenuto nascosta questa relazione. l'effetto è durato circa dieci minuti. adesso è passato. ma a questo punto sono persino più inquieta. magari i blog possono produrre pesanti smagliature nelle griglie cerebrali a trame troppo larghe come quella che, al momento, mi trovo a portata di mano.

robba 13:00
Powered by Blogger