robba

robba

settembre 12, 2003

romantic candlelight dinner bianche e leggere, dal filtro lungo. tra gli argomenti di conversazione che preferisco ci sono gli argomenti di conversazione. quali sono quelli che funzionano, quelli con cui si intrattengono i più pesci, quelli che attirano i veri dannati. nella mia classifica all'ultimo posto ci sono le discussioni sui viaggi. non quelle su un viaggio in particolare, ma quelle in cui ci si riunisce tutti ad azzeccare mentalmente le figurine sul proprio album del cavolo. pari merito le elucubrazioni sul vino: quelle in cui il tipo cita a memoria tutte le etichette della guida ma una bottiglia stai fresco che te la apre (non è il caso tuo, nicola, stai tranquillo, continua a dormire). penultimi quelli che cadono sul dibattito cellulare: questo l'ho comprato a natale, quella suoneria là è pazzesca, codesto schermo verde è una sola. e sul dibattito politico: almeno quello che si riduce a mussolini più simpatico di saddam, o meno. subito dopo il cinema, quello dei frequentatori di sale qualunque e quello degli studenti del dams, quello degli appassionati di godard e quello dei cultori di american pie: troppo troppo facile. e poi le discussioni sulle colf, di cui peraltro io stessa sono spesso colpevole animatrice. già sopra la sufficienza il teatro, che però è raro anche perché richiede uno sforzo asociale. parità per l'alimentazione e le sostanze: specie quando sono intesi come hobby discreti, niente manie. più su ancora, la musica. parlare di musica è una delle cose più positive. non importa che sia jazz o che altro: dilungatevi mezz'ora sul brit pop e tutti vi giudicheranno un mago. in cima alla classifica, sempre nella mia personalissima classifica, le conversazioni sulle marche di sigarette. dove, se capita, mi udirete perorare la causa delle malboro light americane. bianche e leggere, dal filtro lungo.

robba 17:43
Powered by Blogger