robba

robba

agosto 28, 2003

hungry shadowsu in terrazzo per vedere marte. lui dice che ormai queste veglie notturne hanno perso la loro autenticità e sono diventate una moda. ciononostante, adesso – e sono le due e tredici di un buio pesto – se ne sta lì sul divano a fumarsi una sigaretta e a vedere una commedia sexy con gloria guida. ogni tanto, a dir la verità, intervalla con il libro di daniele capezzone. ad ogni modo il punto è che siamo ormai arrivati a giovedì, io e mistercicci qui accanto, ma restiamo schiavi del fuso di chicago ed oklahoma city. date le circostante sono saltati anche tutti i programmi. la notte vediamo film (monster’s ball, the elephant man, intervista, city of god, ecco fatto, più altri anche di serie c beccati già iniziati e decapitati dei titoli di testa), di pomeriggio leggiamo (faulkner soprattutto, the sound and the fury, comprato a new orleans nella sua casa di pirates alley), paghiamo le multe arretrate di supercicci (ma siamo ancora parecchio lontani dal saldo con la legge), facciamo acquisti (tipo il pc da cui scrivo stanotte, ma nella mente del mio minuscolo fidanzato, che in quest’istante ha spento la guida ed ha riattaccato col suo uno shock radicale per il ventunesimo secolo, ci sarebbe anche un abbonamento a sky ed una macchina). non vediamo nessuno. i telefoni non squillano. i miei genitori sono di nuovo in dalmazia. le sorelle tra napoli ed otranto. la nonna a napoli, su in terrazzo per vedere marte.

robba 02:23
Powered by Blogger