robba

robba

agosto 01, 2003

manco fosse vattimo in persona. quel poppante si è messo di punta. ed oggi prende in giro le mie regole ferree. il fatto che per me non esiste uscire dopo cena. non esiste. o esco per l'aperitivo, o esco per cena, o per tutti e due più, eventualmente, il dopocena, ma non esiste che esco solo per il dopocena. tranne situazioni di educata emergenza, naturalmente. ma sono eccezionali. ieri sera si è dato il caso ordinario. così ciccibum e dé sono andati da soli a questa festa sulla cassia, non so nemmeno di chi. comunque non è importante, tanto poi si è rivelata pessima. per giunta, quando sono tornati a casa, avevano litigato. però dovete fare uno sforzo ed immaginare la scena. tutti e due su quel cavolo di liberty piaggio, con il freddo primaverile di ieri notte, a discutere sui valori di dé. il nostro, infatti, dovendo recarsi presto in tunisia, tiene a sottolineare che non metterà piede ad hammamet. lo dice ai quattroventi, ad ogni strabenedetta occasione. è una questione di principio, dice. manco fosse vattimo in persona. cicci chiaramente sghignazza sulla cosa. gli dice, santa pazienza, ma i valori di uno non possono ridursi a questo. non andare nel posto dov'è seppellito un altro. e poi quoque tu, il re dell'aperitivo a campo. non sei un attivista del pmli, tu. ma non c'è verso. tra l'altro è anche sfigato. dopo la tunisia ha in mente patmos. ovvio che nessuno di noi gli dirà che il trio previti-jannuzzi-dell'utri c'è appena sbarcato.

robba 11:39
Powered by Blogger