robba

robba

luglio 29, 2003

due amiciva da sé che questo tipo m'ha chiesto tutte le coordinate. a proposito di uomini: sono pazzi. io quelli che ti fermano per strada e ti dicono, aspirando sensualmente, «sei una favola», credevo di averli archiviati cinque anni fa, andando via da napoli e dal mezzogiorno tutto. e invece, ieri, mentre salutavo il caporedattore proprio qui sotto e ancora sorridendo per gli insulti e le battute che gli avevo appena rifilato (lui, figuratevi, dice che la migliore pizza di roma la fanno alle finestre, in via chiana: puah!) me n'andavo al mio motorino, mi s'avvicina uno, un tipo sulla trentina con la ventiquattrore, e mi fa: buonasera. buona sera? sì, buonasera, mi ha colpito la sua classe, le fossette, i capelli, i gomiti, gli occhi, insomma tutto il repertorio di cavolate in salsa rosa. naturalmente va da sé che questo tipo m'ha chiesto tutte le coordinate. dove lavoro, dove sono nata, che faccio, ecc. va da sé anche che io sono timida ma educata ed ho risposto su tutto. non era così scontato invece che lui lavorasse al palazzo giolitti qui di fronte. e che io a questo punto tema seriamente di ritrovarmelo ovunque.

robba 13:59
Powered by Blogger