robba

robba

giugno 26, 2003

se l'onestà è l'ultima spiaggia. devo stare veramente male. ieri come aperitivo ho bevuto coca cola, dopo cena mi sono letta un manuale di macrobiotica degli anni settanta e stamattina sono arrivata puntuale al lavoro. davvero: non è da me. il mio hobby preferito, cucinare ascoltando musica al tramonto, lo ho abbandonato. per oggi è prevista ancora quiche gelata. persino yvonne oggi mi manderà a quel paese. mi aveva chiesto le chiavi di casa, ma cicci mi ha proibito di dargliele. ha detto che piuttosto la licenzia, in tronco. prima le stavo scrivendo un biglietto esplicativo, ma le congiunzioni in italocingalese non filavano. cosi' l'ho accartocciato e l'ho buttato mestamente nel cestino. l'ipocrisia normalmente mi lacera, soprattutto quando la intravedo in me stessa. tra gli episodi minori ma evvero emblematici di questa crisi, il ritrovamento del mio honda sky, ieri, a tre metri da dove lo avevo parcheggiato. una macchina aveva pensato bene di occupare il posto dei motorini ed il mio mezzo era d'impaccio. i camerieri e gli avventori del ristorante vicino, quando sono arrivata, mi incitavano al graffio. spallucce, le mie, forse più ipocrite del loro incitamento. tanto valeva nascer fuorilegge, se l'onestà è l'ultima spiaggia.

robba 11:11
Powered by Blogger