robba

robba

maggio 31, 2003

cooptati nel bel mezzo di un ponte in arizona. le giornate di lavoro dovrebbero essere tutte così. sveglia la mattina verso le dieci, colazione con latte di cereali e toast alla crema di nocciole, relazione di bankitalia commentata da matteo arpe (uno degli uomini più belli del mondo, una specie di «svedese» del mondo bancario), doccia in terrazzo, sole, veloce spuntino con fidanzato appena tornato da palazzo koch, birra preferita da gwyneth paltrow e doposole. poi, soltanto poi, ben rilassati, veloce preparazione per andare al lavoro. in una roma caldissima senza un filamento di traffico che sembra phoenix. in una redazione assolutamente fantasma, dove, tra una cosa e l'altra, ascoltare musica, innaffiare i cactus, bere té ghiacciato e, soprattutto, farsi una ragione della sfiga di essere sempre tra i soliti quattro disgraziati cooptati nel bel mezzo di un ponte in arizona.

robba 16:04
Powered by Blogger