robba

robba

maggio 26, 2003

http://www.lomography.com/ come se avessi detto che andavo a farmi una pera. ogni giorno che passa mi rendo sempre più conto che i miei colleghi mi considerano una pazza. meglio: un'esaltata. sono convinta che per bruciare completamente la loro fiducia nelle mie facoltà mentali siano bastate classificazioni del tipo: «il lancers è una bevanda al gusto di vino e non un vino», oppure: «il pubblico del cinema barberini è improponibile». cose che per me restano dei dogmi, sia chiaro. e che però mi rendono ai loro occhi un monstrum, nel senso giusromanistico del termine. mezz'ora fa, per esempio, ho detto: «esco, vado a comprarmi un libro». si sono girati tutti come se avessi detto che andavo a farmi una pera. mi hanno risposto: «come? senza sapere che libro comprare?». ho buttato lì: «per me al momento esiste solo la narrativa usa, case editrici fazi o minimum fax». poi sono tornata con «pastorale americana», einaudi, a cui resistevo da tempo. dietro c'è quel commento di alessandro baricco che mi sembrava uno sforzo insormontabile. sono rientrata e tutti tenevano il capo sul banco, temendo dichiarazioni sull'acquisto o qualsiasi altra confessione. perciò mi sono seduta al pc ed ho scritto qua.

robba 17:57
Powered by Blogger