robba

robba

maggio 03, 2003

buttarla in harem. per sbarcare il lunario del sabato pomeriggio ho invitato gaia a prendere il sole da me. visto che oggi praticamente è estate, l'unico ostacolo al progetto risulta essere al momento il povero cicci, bloccato sul divano da un paio di giorni per un'astenia cronica. tra parentesi: il male potrebbe essere psicosomatico e dovuto al fallimento della contrattazione per la barca. «senza quella sono un uomo finito» - l'ho sentito declamare poco prima di darsi malato. in ogni modo, adesso legge solo ceronetti («la carta è stanca»), minaccia di passare tutta l'estate a giocare a golf e suppongo che non ne voglia sapere di amiche in bikini che sbevazzano sul suo terrazzo-ospedale. per un attimo, pensando al fatto che lui è un malato in tutti i sensi, ho anche immaginato di riconvertire il piano e buttarla in harem. per esempio, ho telefonato a mia sorella, cercando di costringerla a raggiungerci. ma poi mi sono detta no, questo proprio non posso farlo. è contrario ai miei sani principi liberali. quindi adesso prego di trovarlo già in catalessi. o, almeno, in catallassi.

robba 11:56
Powered by Blogger