robba

robba

aprile 30, 2003

sadomaso e con in mano un sundance. altroché. steven shainberg, il regista, ha capito tutto. e infatti «secretary» è una specie di polpettone rosa, ma sadomaso e con in mano un sundance. pieno di mentalatte, di bionde tinte e mutande coprenti, di farfalle e finita debolezza, ci dà indicazioni e posologia del principe azzurro degli anni duemila. da maneggiare con cura solo se lo vuoi perdere. come insegna pretty woman maggie gyllenhaal, una specie di guia soncini che invece di autocommiserarsi sul «foglio» passa all'azione. diventando talmente sexy da costringere il suo capo a fare un centinaio di flessioni ogni volta che lascia la stanza. risultando talmente amata da dover rendere conto pure dei pisellini al burro nel proprio piatto.

robba 16:07
Powered by Blogger