robba

robba

aprile 22, 2003

a lezione di diplomazia. l'ambasciatore è una persona molto carina. gli piace parecchio parlare di politica naturalmente, ed una volta l'ho anche intervistato. il giorno di pasqua a pranzo ci ha istruito un po' sul cerimoniale. quando organizziamo un pranzo o una cena ufficiale, ci sono da considerare le regole del paese in cui ci troviamo (cattolico o meno, monarchico o meno, eccetera) ma anche la ragione per cui formuliamo l'invito. in questo secondo caso bisogna essere ben chiari. una volta un diplomatico di non ricordo quale paese fece parecchio arrabbiare l'ambasciatore danese perché diede il posto d'onore, accanto alla padrona di casa, ad un suo inferiore. l'equivoco fu risolto a fine pasto con il brindisi: si festeggiava l'anniversario di matrimonio e l'oscuro funzionario dell'ambasciata danese era stato il cupido. ma le complicazioni possono essere tante. nel caso per esempio si opti per un tavolo con doppio capotavola, i padroni di casa non dovranno sedere di fronte ma dividersi. altrimenti si creano capotavola di serie a e di serie b. poi c'è la questione delle donne importanti, che hanno diritto ad un posto di riguardo, e le mogli di uomini importanti, che vi hanno parimenti diritto. per esempio: chi siede accanto al padrone di casa, laura bush o condoleeza rice? probabilmente laura. ma è vero che in america la first lady ha un suo ruolo. pensate piuttosto alla moglie di berlusconi e alla moratti. bell'imbararazzo.

robba 20:17
Powered by Blogger