robba

robba

febbraio 21, 2003

il fascino tetro della mia cucina cimiteriale. ieri sera gli ospiti, dopo aver divorato gallette con frittatine di riso alla salvia, quiche con funghi e fagiolini e strozzapreti con germogli e broccoli siciliani, aver ingollato vari prosecchi fermi, aglianico e persino birra, hanno avuto una lunga agonia. niente di grave per carità: uno era il difensore di don vitaliano della sala, gli altri - vecchio dé compreso - solo degli invasati old global.


robba 18:52
Powered by Blogger